Evento 17 dic. 2022 | Letture all’ora del tè per il compleanno di Jane Austen

Echi-di-Jane_Austen-17_12_2022_img_ev

STOP ALLE PRENOTAZIONI!
DA OGGI, 21 NOVEMBRE ORE 19:30,
LE PRENOTAZIONI SONO CHIUSE PER ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI.
GRAZIE A TUTTI PER L’INTERESSE DIMOSTRATO.
ALLA PROSSIMA OCCASIONE!


Torna finalmente in presenza uno degli eventi JASIT più amati, Echi di Jane Austen. Letture ad alta voce all’ora del tè nell’edizione speciale di dicembre ideata per celebrare il compleanno di Jane Austen nel mese della sua nascita (16 dicembre 1775). Come già anticipato in assemblea e nelle nostre newsletter Notizie da JASIT,  quest’anno nel giorno di sabato 17 dicembre alle ore 16:00 ci ritroveremo a Bologna per un pomeriggio tra Janeite con letture, libri, tè e piacevoli conversazioni. Intrecciando la fantasia alla ricostruzione storica, parliamo del “caso” Tom Lefroy con le parole della stessa Jane nelle sue lettere e con quelle di Tom immaginate nel romanzo Mia cara Jane (Words Edizioni) da Amalia Frontali, nostra gradita ospite. Le letture sono interpretate dall’attrice Daniela Fini. Il tavolo libreria è curato da Libreria delle Donne di Bologna.
Di seguito, tutte le informazioni sull’evento, sulle quote di partecipazione e le modalità di prenotazione (obbligatoria). Vi aspettiamo!

Continue Reading

Mia cara Jane di Amalia Frontali (Words Edizioni)

Arriva in libreria, edito da Words Edizioni, il romanzo epistolare Mia cara Jane di Amalia Frontali, che immagina il carteggio tra Tom Lefroy e Jane Austen all’epoca del loro incontro nel 1796 (raccontato dalla stessa Jane Austen in alcune delle lettere giunte fino a noi), che ancora a distanza di oltre due secoli non smette di suscitare domande e alimentare ipotesi tra gli appassionati austeniani in merito a ciò che è realmente accaduto tra i due giovani. L’autrice dà la propria risposta immaginando in questo romanzo le lettere scambiate tra Tom e Jane, ricostruite sempre conciliando l’invenzione narrativa con la realtà storica, grazie a una minuziosa ricerca biografica sulle vite dei protagonisti. Di seguito, tutti i dettagli di questa novità editoriale austeniana tutta italiana.

Continue Reading

I vincitori del concorso di narrativa I Secondari diventano protagonisti

Come indicato nel bando pubblicato lo scorso 9 febbraio, è arrivato il momento di annunciare i nomi vincitori del nostro concorso di narrativa I Secondari diventano Protagonisti! Che cosa accade ai “non protagonisti” dei romanzi di Jane Austen?. Si trattava di un concorso gratuito e aperto a tutti, Soci e non Soci, in cui abbiamo chiesto ai partecipanti di scrivere un racconto breve inedito scegliendo liberamente tra i personaggi secondari dei sei romanzi maggiori di Jane Austen. Gli elaborati inviati sono stati ben 48 e, se è pur vero che Orgoglio e Pregiudizio è stato inevitabilmente super gettonato (e con una netta preferenza per Mary Bennet, Georgiana Darcy e Anne De Bourgh), è altrettanto vero che tutti i romanzi sono stati ampiamente esplorati dai partecipanti, con grande soddisfazione dei componenti della giuria, composta dai cinque consiglieri JASIT e dalla giurata ospite, la scrittrice Nadia Terranova.
Prima di svelare la terna vincitrice, desideriamo ringraziare di cuore la nostra ospite speciale per averci accompagnato in questa avventura narrativa, e naturalmente tutte le persone che con i loro racconti ci hanno permesso di guardare il variegato microcosmo austeniano da altri punti di vista. E ora, scopriamo chi ha vinto.

Continue Reading

Concorso di narrativa I Secondari diventano Protagonisti!

Jane Austen Society of Italy (JASIT) bandisce il concorso di narrativa gratuito e aperto a tutti, Soci e non Soci, dal titolo I Secondari diventano Protagonisti!. I partecipanti dovranno raccontare che cosa accade ai “non protagonisti” dei romanzi di Jane Austen, immaginandone le vicende in un’opera scritta inedita, scegliendo liberamente tra i personaggi dei romanzi maggiori dell’autrice e utilizzando a piacimento retelling (rivisitazioni), seguiti o crossover (intrecci tra romanzi diversi). Di seguito, tutti i dettagli, i premi e il regolamento!

Continue Reading

Due pollici d’avorio, Numero 8 – Anteprima

Tra un mese esatto, il prossimo 15 giugno, i Soci della Jane Austen Society of Italy riceveranno l’ottavo numero di Due pollici d’avorio, la rivista dell’associazione.

È questa una pubblicazione alla quale teniamo molto, grazie alla presenza di ospiti di livello straordinario e a un’anteprima davvero molto interessante. In qualità di vero e proprio Numero del bicentenario (la data esatta infatti è il 18 luglio, anniversario della morte di Jane Austen) vi troverete tanti contributi, anche molto innovativi, sull’eredità di Jane Austen nel mondo contemporaneo: dalle multiformi riletture alle versioni visuali, dal messaggio sociale e civico fino all’esplorazione di zone della scrittura austeniana ancora poco note.
Ecco dunque l’anteprima degli articoli presenti:

Continue Reading

Morte a Pemberley, P.D. James e Jane Austen | Resoconto del Jane Austen Book Club 9 apr. 2016

160409_jabc_morte-a-pemberleyDopo aver parlato dei derivati austeniani in generale, partendo da quello che viene considerato il capostipite di tutti i romanzi di questo genere, Vecchi amici e nuovi amori (Old friends and new fancies) di Sybil G. Brinton, abbiamo scelto di dedicare un incontro del Jane Austen Book Club di Biblioteca Salaborsa di Bologna e JASIT a uno dei derivati austeniani che eccellono per la qualità della scrittura: Morte a Pemberley (Death comes to Pemberley) della giallista inglese P. D. James.
Il romanzo, che come da tradizione pdjamesiana ruota intorno a un evento di morte violenta, brilla soprattutto per altri aspetti narrativi – in particolare, il talento nella rievocazione delle ambientazioni e dello spirito della società austeniana, e l’introspezione psicologica dei personaggi.
Ne abbiamo parlato il 9 aprile 2016 in Biblioteca Salaborsa a Bologna, a conclusione di una giornata interamente dedicata a Jane Austen (e di cui vi daremo presto un resoconto). Ad introdurre il romanzo ed avviare la conversazione è stata la nostra Mara Barbuni, che qui mette il proprio intervento a disposizione delle lettrici e dei lettori di JASIT.

Ancora grazie a tutti coloro che hanno partecipato alla conversazione in Biblioteca Salborsa lo scorso 9 aprile e a chi leggerà questo articolo. Buona lettura!

Continue Reading