Sulle tracce di Jane Austen: il viaggio dei Soci JASIT in Austenland

I compleanni dei romanzi austeniani quest’anno assumono, se possibile, un valore aggiunto perché si inseriscono in quello che si può considerare il Bicentenario dei Bicentenari: il 2017, infatti, segna i duecento anni dalla morte di Jane Austen, avvenuta a Winchester la mattina del 18 luglio 1817. Nel ricordare la prima pubblicazione delle sue opere in questi 12 mesi, dunque, la ricorrenza che sembra racchiuderle tutte ci offre l’ispirazione a collegare questi traguardi letterari ancora più strettamente alla vicenda umana dell’autrice.

Oggi, 28 gennaio, è il primo dei compleanni eccellenti perché è il giorno della prima pubblicazione di Pride and Prejudice (Orgoglio e Pregiudizio).
Per celebrare nel migliore dei modi il darling child dell’autrice nell’anno del Bicentenario della sua morte, ma anche per festeggiare il quarto anno di attività di JASIT, nata proprio sotto questa stella luminosa, abbiamo pensato ad un regalo speciale, che ci permetta di immergerci nel mondo di Jane Austen.

foto: Petra Zari, 2012

Nel mese di giugno, infatti, avremo l’opportunità di visitare i luoghi più significativi di Austenland grazie ad un viaggio sociale che si svolgerà in Inghilterra dal 19 al 25 giugno 2017. Andremo a Londra, Alton, Chawton, Steventon, Winchester e Bath per ripercorrere la vita e l’opera di Jane Austen seguendone le tracce nella sua terra natia.

Scopri i dettagli e parti con noi alla scoperta di Austenland!

Continua a leggere

“Proprio quando cominciava a sentire fiducia nel successo”. In ricordo di Jane Austen

jane_austen_winchester

Jane Austen a Winchester – A sinistra, la casa di College Street n.8; a destra, la navata nord della cattedrale in cui si trova la tomba.

Il 18 luglio del 1817, alle 4 e mezza del mattino, Jane Austen muore dopo una lunga malattia (a tutt’oggi sconosciuta e ancora frutto di molte ipotesi).
I sintomi si erano manifestati già durante l’anno precedente, come testimoniano alcune lettere, ma si erano acuiti drasticamente nella primavera, tanto che la sorella Cassandra decise di portare Jane a Winchester dove, nell’appartamento in affitto al numero 8 di College Street, avrebbe potuto avere più facilmente le cure del Dott. Lyford, medico di grande fama che era già intervenuto a Chawton.

Oggi, desideriamo rendere omaggio alla donna e all’artista Jane Austen con l’aiuto di due testimoni di eccezione, che ci accompagneranno in questa giornata di commemorazione: la nipote Caroline Austen e la scrittrice Virginia Woolf.

Continua a leggere

Buon compleanno, Mansfield Park

Mansfield Park, frontespizio della prima edizione, 1814Oggi, 201 anni fa, Jane Austen vide pubblicato il suo terzo romanzo, Mansfield Park. Si tratta anche del primo dei cosiddetti Chawton Novels, cioè dei romanzi creati ex novo nel cottage di Chawton, di proprietà del fratello Edward, in cui Jane Austen si trasferì nel 1809 con la madre e la sorella Cassandra.
Dopo circa otto anni costellati di difficoltà, lutti familiari, incertezza economica ed instabilità logistica, che portarono all’interruzione della redazione dei Watson e ad un blocco creativo, la scrittrice ritrovò la serenità a Chawton, villaggio dello Hampshire a breve distanza dalla natia e amata Steventon. Nel cottage, che divenne la sua dimora definitiva, Jane Austen revisionò le opere che aveva già scritto in passato (Ragione e Sentimento, Orgoglio e Pregiudizio, L’Abbazia di Northanger) e ne compose di nuove (Mansfield Park, Emma, Persuasione). Da qui, i romanzi canonici furono mandati per il mondo poiché Jane Austen, nel 1811, divenne un’autrice pubblicata.
Mansfield Park è, appunto, il primo “nuovo” romanzo a scaturire dalla ritrovata ispirazione.

Nel ricordare questo avvenimento, invitiamo alla scoperta o riscoperta di questa opera e condividiamo di seguito gli articoli già apparsi su jasit.it. Buona lettura!

Continua a leggere

Buon Compleanno JASIT!

Compleanno JASIT

Alcune delle iniziative e pubblicazioni JASIT dello scorso anno – 2014

Cari Soci e Lettori di JASIT,

oggi è un giorno speciale per la Jane Austen Society of Italy e vogliamo condividere i festeggiamenti con tutti voi.
Esattamente due anni fa, il 28 Gennaio 2013, data coincidente col Bicentenario di Orgoglio e pregiudizio, nasceva questa associazione e il nostro sogno condiviso prendeva finalmente forma nella realtà.
Oggi, ripensiamo a quegli inizi titubanti sorridendo dei timori e delle ansie che ostacolavano talvolta la realizzazione del nostro desiderio comune; eppure, questi due anni colmi di eventi, conoscenze, iniziative e, soprattutto, dell’insperato entusiasmo di tutti voi soci e lettori, ci hanno convinti di aver creato qualcosa che mancava nel panorama culturale italiano, di esser riusciti a dissetare l’interesse e la passione per un’importante penna della Letteratura, nonché a far (finalmente) sedere su quello scranno vuoto tra i Grandi, l’esile arguta figura dell’ineguagliabile Jane Austen.

Le moltissime iniziative che abbiamo creato e/o che ci hanno coinvolto soprattutto in quest’ultimo anno ci hanno arricchito, incoraggiato a continuare e grazie anche al vostro sostegno abbiamo in programma altrettante nuove idee per il prossimo futuro, alcune delle quelle vi coinvolgeranno personalmente, ma vi sveleremo ogni cosa a tempo debito.
Per il momento, ci preme ringraziarvi per la fiducia e l’entusiasmo che sempre vi accompagna, e ricordiamo ai nostri neo-soci che il 14 Febbraio a Bologna ci sarà la prima Assemblea Soci (qui tutte le specifiche per partecipare) con qualche sorpresa al seguito fra cui un’anteprima del primissimo numero della rivista a voi riservata Due pollici d’avorio.
Ricordiamo poi ai nostri lettori che le Iscrizioni a JASIT per il 2015 sono ancora aperte se volessero aggiungersi alla rosa (sempre più ampia) degli associati (qui tutte le informazioni per iscriversi).

Grazie per la vostra fedeltà, VOI, come noi, SIETE JASIT perciò
BUON COMPLEANNO A TUTTI NOI!
Soci Fondatori e membri del Consiglio Direttivo di JASIT!