Jane Austen Grand Tour a Bologna: L’Abbazia di Northanger

Continua il viaggio in Italia di Jane Austen e delle sue opere, organizzato da Jane Austen Society of Italy (JASIT) nell’anno del Bicentenario della morte dell’autrice, che dedica un incontro a ciascuno dei sei romanzi canonici in una città italiana diversa per ogni romanzo.

Dopo gli incontri di Padova (su Emma) e Lecce (su Ragione e Sentimento), il Grand Tour fa tappa a Bologna, dove l’approfondimento della figura e dell’opera di Jane Austen avverrà attraverso il romanzo L’Abbazia di Northanger.
Questo è il primo dei sei romanzi canonici ad essere completato dalla scrittrice, pur nella sua prima stesura (con il titolo Susan), poiché già nella primavera del 1803 fu proposto all’editore Crosby, che lo acquistò per 10 sterline. Il romanzo, inspiegabilmente, non vide mai la luce e, nel 1816, fu riscattato dall’autrice che in seguito lo revisionò dandogli la forma giunta fino a noi. Fu pubblicato postumo, insieme a Persuasione, nel dicembre del 1817.

L’incontro di Bologna si svolgerà nel pomeriggio del giorno 8 aprile 2017 presso l’Auditorium Enzo Biagi di Biblioteca Salaborsa ma, per l’occasione, JASIT ha organizzato un’intera giornata austeniana, che inizierà alle ore 11. Di seguito, il programma dettagliato.

Il primo appuntamento è alle ore 11 con la presentazione del libro Le case di Jane Austen scritto da Mara Barbuni (cofondatrice JASIT), edito da flower-ed, che permetterà di esplorare il contesto domestico nella vita e nei romanzi di Jane Austen. La conversazione con l’autrice sarà moderata da Silvia Ogier (JASIT).
Alle ore 14, si svolgerà l’assemblea annuale dei Soci JASIT, che sarà seguita da un afternooon tea a loro riservato.
Alle ore 16.30, si svolgerà l’incontro del Jane Austen Grand Tour dedicato all’Abbazia di Northanger. L’approfondimento sarà svolto da Silvia Ogier (JASIT) e da Serena Baiesi, docente di letteratura inglese dell’Università di Bologna. Seguirà una conversazione aperta a tutti i presenti
Entrambi gli appuntamenti sono gratuiti e a ingresso libero (solo l’assemblea annuale e l’afternoon tea sono riservati ai Soci JASIT).
Gli eventi della giornata si svolgono presso l’Auditorium Enzo Biagi di Biblioteca Salaborsa e saranno una continuazione ideale del Jane Austen Book Club, il gruppo di lettura organizzato dalla biblioteca in collaborazione con JASIT, che ha coinvolto tanti lettori e lettrici per tra il 2014 e il 2016 in un percorso esclusivamente austeniano.

Vi aspettiamo!

Di seguito, la locandina da scaricare e alcuni consigli utili per raggiungere Bologna e Biblioteca Salaborsa.

la pagina di Biblioteca Salaborsa dedicata agli eventi dell’8 aprile
come raggiungere Salaborsa (NB: dalla stazione ferroviaria si arriva comodamente a piedi in pochi minuti poiché la biblioteca è nel cuore del centro storico)


Arrivare, pernottare e soggiornare a Bologna: consigli utili
A chi viene da fuori Bologna, consigliamo di preferire il treno, poiché dalla Stazione di Bologna Centrale si raggiunge facilmente il centro storico, dove si trova la Biblioteca (piazza Nettuno è l’anticamera di Piazza Maggiore, il cuore della città):
– di fronte alla stazione, c’è Porta Galliera e subito dopo iniziano i portici di Via dell’Indipendenza
– risalite a piedi Via dell’Indipendenza fino all’estremo opposto, che è appunto Piazza del Nettuno
– sulla destra, c’è Salaborsa.
Il percorso dalla Stazione è semplicissimo e ve lo riassumiamo anche nella mappa qui sotto:

percorso_salaborsa

A chi arriva in auto, consigliamo di evitare l’ampia zona ZTL del centro, fatta di varchi sorvegliati e parcheggi costosi. Un’ottima scelta è il parcheggio scambiatore Tanari: si parcheggia ritirando il biglietto all’entrata, si prende uno degli autobus presenti nel parcheggio (per il centro storico: il 29, e si scende in Piazza Minghetti, accanto a Via Ugo Bassi), si conserva il biglietto del bus e, al ritorno, si presenta il biglietto del parcheggio + quello del bus e il parcheggio è gratis.

A chi desidera pernottare per un weekend bolognese, consigliamo di preferire le zone nel centro storico intorno a quella che a Bologna si chiama “T”, cioè l’asse Via Indipendenza, Via Rizzoli e via Ugo Bassi,  in modo da potervi muovere liberamente a piedi.
Vi ricordiamo che il sabato e la domenica il centro storico di Bologna è completamente pedonalizzato (T-Days).
Per approfondimenti: Bologna Welcome – informazioni logistiche, turistiche, ospitalità ed eventi, cosa fare, vedere e mangiare.

Commenta con Facebook

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*