Jane Austen compie 240 anni

Oggi, 16 dicembre 2015, festeggiamo il 240° anniversario della nascita di Jane Austen. In tutto il mondo si rincorrono le celebrazioni, a base di cene, tea-parties, balli, conferenze e maratone di lettura.

Noi cinque Soci Fondatori di JASIT abbiamo pensato invece di raccogliere dieci tra i nostri brani preferiti, tratti dalla narrativa o dall’epistolario di Jane Austen, per regalarci e regalare qualche minuto di pura bellezza austeniana. Per arricchire questa giornata di festeggiamenti, vi invitiamo a lasciare le citazioni più significative per voi nei commenti a questo post oppure nei nostri profili social.

foto di Mara Barbuni

Fiori nel cottage di Chawton (foto di Mara Barbuni)

Le scelte di Silvia Ogier, Presidente di JASIT:

  1. In gioventù era stata costretta alla prudenza, da adulta aveva imparato ad amare con passione; la naturale conseguenza di un inizio innaturale.
    (Persuasione, cap. 4)
  2. In me c’è un’ostinazione che non sopporterà mai di essere intimorita dalla volontà degli altri. Il mio coraggio cresce sempre, a ogni tentativo di intimidirmi.
    (Orgoglio e pregiudizio, cap. 31)

Le scelte di Petra Zari, Segretaria e Responsabile Grafica di JASIT:

  1. Non voglio che la gente sia troppo simpatica, così posso risparmiarmi dal farmeli piacere troppo.
    (Lettera del 24-26 dicembre 1978 a Cassandra Austen)
  2. I ritratti della perfezione come sai mi danno la nausea e mi rendono perfida.
    (Lettera del 23 marzo 1817 a Fanny Knight)

Le scelte di Giuseppe Ierolli, Consigliere di JASIT:

  1. Ritengo che chiunque abbia diritto almeno una volta nella vita a sposarsi per Amore, se può.
    (Lettera del 27 dicembre 1808 a Cassandra Austen)
  2. Si tratta di una Infiammazione ai Polmoni, derivante da una forte Infreddatura, presa in Chiesa una domenica di tre settimane fa; – come la sua Indole, tutta pia Compostezza, avrebbe fatto supporre.
    (Lettera del 10 gennaio 1809 a Cassandra Austen)

Le scelte di Gabriella Parisi, Consigliera di JASIT:

  1. Può essere possibile fare completamente a meno di ballare. Si conoscono esempi di giovani che hanno trascorso molti mesi di fila senza partecipare a nessun ballo di nessun tipo, senza aver riportato danni concreti sia al corpo che allo spirito; ma una volta cominciato, una volta provate, sia pure fuggevolmente, le delizie del rapido movimento, si deve avere una corporatura molto pesante per non chiederne di più.
    (Emma, cap. 29)
  2. “La mia idea di buona compagnia, Mr. Elliot, è quella di persone intelligenti e preparate, capaci di conversare su molti argomenti; questo è ciò che io chiamo buona compagnia.”
    “Vi sbagliate”, disse lui con garbo, “Quella non è buona compagnia, è la migliore.”
    (Persuasione, cap. 16)

Le scelte di Mara Barbuni, Consigliera di JASIT:

  1. Se vi amassi di meno, potrei essere capace di parlarne di più.
    (Emma, cap. 49)
  2. Desidero, esattamente come chiunque altro, di essere perfettamente felice; ma come chiunque altro, devo essere felice a modo mio.
    (Ragione e sentimento, cap. 17)

Commenta con Facebook

Print Friendly, PDF & Email

1 pensiero su “Jane Austen compie 240 anni

  1. Bella questa idea delle citazioni per festeggiare il “compleanno” di Jane Austen.
    Ecco le mie:
    “Con chi ballerete?” chiese Mr. Knightley.
    Lei esito per un istante, e poi rispose, “Con voi, se mi invitate.”
    “Volete?” disse lui, offrendole il braccio.
    “Certo che voglio. Avete dimostrato di saper ballare, e sapete che non siamo davvero così tanto fratello e sorella da renderlo inappropriato.” 
    “Fratello e sorella? no davvero!”
    (Emma, cap. 38)

    Non potevano esserci obiezioni. Poteva esserci solo la più appropriata solerzia, la più servizievole conformità esteriore; sorrisi tenuti a freno e cuori che danzavano rapiti. In mezzo minuto, Charles fu di nuovo in fondo a Union Street, mentre gli altri due proseguivano insieme; e ben presto i due si scambiarono parole a sufficienza per guidarli verso il relativamente tranquillo e appartato vialetto ghiaioso, dove la possibilità di conversare avrebbe reso il momento attuale davvero unico, preparandolo a tutta l’immortalità che i più felici ricordi nella loro vita futura avrebbero potuto concedere.
    (Persuasione, cap. 23)

    Claudia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*