In libreria: Evelyn, Rogas Edizioni

austen-evelyn-copDa lunedì prossimo, 22 giugno, sarà in libreria, pubblicato da Rogas Edizioni, una nuova edizione di Evelyn, uno dei due romanzi compresi nel terzo volume delle opere giovanili di Jane Austen (Juvenilia), a cura e con traduzione di Adalgisa Marrocco.
L’editore ha annunciato così l’uscita del libro:

Fra le molte ragioni che ci hanno spinto a scegliere Evelyn da quel territorio ricchissimo di spunti che è rappresentato dagli Juvenilia ci piace sottolinearne soprattutto due.
La prima è che Evelyn rappresenta uno straordinario paradigma dell’ironia austeniana, messa al servizio di una grottesca vicenda che in poche pagine costruisce una potentissima satira sociale e letteraria.
La seconda è che, per la nota vicissitudine legata a un testo non compiuto, successivamente completato da due finali molto diversi fra loro da, rispettivamente, James Edward Austen e Anna Lefroy, questo racconto rappresenta una sorta di anticipazione di quel fenomeno, negli anni recenti molto fecondo, di riletture, riscritture, rielaborazioni, adattamenti, che ha avvolto con una frequenza che ha ben pochi paragoni l’opera di Jane Austen.

Scheda del libro:
Evelyn di Jane Austen
Editore: Rogas Edizioni
Cura e traduzione di Adalgisa Marrocco
Data pubblicazione: 22 giugno 2015
Pagine: 80
Codice EAN 9788894070347
Prezzo: € 7,90

Se si pensa a un virtuoso gentiluomo inglese settecentesco, composto, retto, onesto e impavido, una cosa è certa: non si pensa a Frederick Gower, irresistibile protagonista di Evelyn, racconto di straordinaria ironia nato dalla penna di una giovanissima Jane Austen. L’uomo, giunto per caso in uno dei villaggi più belli d’Inghilterra, Evelyn, abitato da famiglie di squisita gentilezza, dopo essersi invaghito della locandiera, riuscirà a ricevere denari, amore e proprietà grazie a un misto di sconcertante disinvoltura e inattaccabile cinismo. Un crescendo comico-grottesco che rompe, come sempre con Jane Austen, qualunque stereotipo della letteratura del ‘700.

«L’opera, grottesca e sarcastica, demolisce e fa il verso a romanzi rosa e paladini romantici. Frederick Gower, egoista ed egocentrico protagonista di Evelyn, ha tutte le caratteristiche dell’antieroe.» (dall’introduzione)

Commenta con Facebook

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*