Adattamenti austeniani per lo schermo: lavori in corso per Emma e Sanditon

Autumn De Wilde

La regista del nuovo Emma, Autumn de Wilde, in una foto dal profilo Instagram della protagonista, Anya Taylor-Joy www.instagram.com/anyataylorjoy/

È notizia di queste ultime settimane che sono iniziate le riprese di due nuovi adattamenti di altrettante opere di Jane Austen: il romanzo Emma e l’incompiuto Sanditon. In rete se ne è parlato molto ed oggi cerchiamo di riassumere lo stato di avanzamento dei lavori ed i dettagli di queste nuove produzioni, che testimoniamo come le storie e i personaggi di Jane Austen siano sempre fonte inesauribile di ispirazione per cinema e televisione.

Di seguito, i dettagli. Buona lettura!

Cominciamo dal nuovo adattamento di Emma, il quarto romanzo di Jane Austen.

Anya Taylor-Joy

Anya Taylor-Joy

Quanto ci è noto finora è parte del cast: Anya Taylor-Joy interpreterà l’indimenticabile eroina pasticciona di Highbury, mentre Johnny Flynn (già visto in Vanity Fair e Les Miserables) sarà un biondissimo Mr. Knightley.

Johnny Flynn

Johnny Flynn

Ad essi, di recente si sono aggiunti altri attori, tra cui il celebre Bill Nighy, che sarà molto interessante vedere nei panni di Mr. Woodhouse.
La regia del film è femminile, a firma di Autumn de Wilde, mentre la sceneggiatura è opera di Eleanor Catton, una scrittrice che ha vinto il Man Booker Prize per il suo romanzo The Luminaries, ambientato nella seconda metà dell’Ottocento.
Il lavoro di realizzazione (una coproduzione Working Title Films  e Blueprint Pictures) è iniziato proprio nel mese di marzo 2019, ma non esiste ancora una data di uscita; nel frattempo, possiamo ingannare l’attesa rivedendo i due Emma del 1996 (l’uno con Gwyneth Paltrow e regia di Douglas MacGrath, l’altro con Kate Beckinsale e sceneggiatura di Andrew Davies, prodotto da ITV) o l’eccellente miniserie BBC del 2009 con Romola Garai.

È interessante notare come l’eroina più antipatica di Jane Austen, come la stessa autrice la definì, abbia già ispirato numerosi adattamenti nel corso del tempo: oltre ai tre appena citati, e almeno cinque sceneggiati televisivi tra il 1948 ed il 1972, citiamo anche Clueless (in italiano: Ragazze a Beverly Hills) di Amy Heckerling, una riscrittura in chiave moderna molto arguta e di grande successo, del 1995, cioè nel pieno della cosiddetta Austen Renaissance di quel periodo.

Rose Williams sul set di Sanditon, nuova serie tv di ITV

Ma non è solo questo l’adattamento austeniano che stiamo aspettando. È in lavorazione infatti anche Sanditon, una serie televisiva tratta dall’incompiuto “balneare” di Jane Austen e di cui conosciamo per ora solo i nomi dei protagonisti.

Rose Williams

Rose Williams sarà Charlotte, la giovane donna energica che è parte integrante del panorama della cittadina sul mare.

Theo James

Theo James

Theo James (noto al pubblico per aver interpretato l’amante straniero di Mary Crawley in Downton Abbey) sarà Sidney, un personaggio imprevedibile e inquieto, il cui apparente cinismo nasconde un profondo tormento interiore. Anne Reid presterà il volto a Lady Denham, mentre Kris Marshall interpreterà Tom Parker. Tuttavia, il nome più luminoso degli artisti coinvolti in questo adattamento è quello dello sceneggiatore, Andrew Davies, già noto ai Janeite per i suoi script di Pride and Prejudice 1995 e Sense and Sensibility 2008 (entrambi per BBC) nonché Emma 1996 con Kate Beckinsale e Northanger Abbey 2007 (entrambi per ITV).

Il cast di Sanditon durante le riprese

Dalle notizie che sono trapelate finora sappiamo che Sanditon sarà una serie in otto episodi di un’ora ciascuno che andranno in onda su ITV, canale televisivo britannico celebre come concorrente di BBC per l’alta qualità dei suoi period drama.

È la prima volta che quest’opera mai conclusa (a causa della morte di Austen) viene portata sullo schermo: siamo decisamente curiosi di vedere quale spirito Davies avrà deciso di infondere alla storia e ai suoi personaggi, lasciati fino a questo momento “in cerca d’autore”.


Articolo di Mara Barbuni e Silvia Ogier

Commenta con Facebook

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*